I Tiri
In questa pagina verranno illustrati vari tipi di tiri del biliardino, sia per l'attacco sia per la difesa con video annessi.

Le tecniche di tiro:

Esistono tre tecniche di tiro principali:
  1. La prima tecnica consiste nel colpire la pallina velocemente in una direzione. Una volta scelta la direzione, si allontana l’ometto dalla pallina per poi colpirla subito dopo. Si tratta della tecnica più facile anche se è la più prevedibile poichè bisogna distaccare l’ometto dalla pallina.
  2. La seconda tecnica consiste nel far “scivolare” l’ometto sulla pallina per darle direzione e velocità. Questa tecnica è più difficile da realizzare, ma permette di sorprendere l’avversario.
  3. Una variante più aggressiva di questa tecnica consiste nello schiacciare la pallina per darle maggiore potenza. Un tiro potente ma più difficile da nascondere

Il centrocampo

Le mediane sono considerate la parte più importante del calciobalilla. In effetti, per mettere pressione all’avversario è meglio colpire per primo la pallina. Uno degli errori principali consiste nel muovere avanti e indietro l’asta senza sosta per cercare di bloccare le palline dell’avversario. Si tratta di una pratica antisportiva che, oltre a innervosire l’avversario, impedisce il controllo della pallina. Un altro grande errore è tirare molto forte per destabilizzare l’avversario. In questo caso non è facile poi recuperare la pallina… Di seguito riportiamo una lista dei passaggi di base (in ordine di difficoltà):
  • Il passaggio lungo la sponda: la pallina passa in avanti orizzontalmente, lungo le sponde del calciobalilla. Per recuperarla occorre bloccare subito la pallina con gli attaccanti.
  • Il passaggio in diagonale: la pallina è colpita con l’angolo dei piedi degli ometti del centrocampo. Per recuperare la pallina occorre bloccarla con i piedi degli ometti o interrompere la traiettoria nella zona d’attacco.
  • Il passaggio diritto: questo tiro consiste nel passare la pallina tra gli ometti del centrocampo dell’avversario parallelamente alle sponde. In questo caso, per recuperare la pallina occorre per forza bloccarla con i piedi degli ometti. La deviazione funziona solo con i passaggi in diagonale.
In questo video dlla FICB vengono espresse le fondamentali tecniche per approcciarsi al calcio balilla.

I tiri possono essere:

  1. Diritti.
    Il tiro di base da effettuare al centro delle mediane. Difficile da nascondere!
  2. In Diagonale.
    Si tratta del tiro più comune delle mediane. Si colpisce la pallina con l’angolo dei piedi degli ometti (in direzione dell’avversario) per conferirgli una traiettoria obliqua.

L'Attacco

Il controllo della pallina è fondamentale. Si consiglia di bloccare la pallina sotto i piedi dell’ometto, inclinandolo nella direzione del portiere dell’avversario. Per segnare in porta occorre essere precisi e tenere a mente che la velocità è un elemento fondamentale. Un tiro potente non è sempre efficace. Un giocatore vincente è innanzitutto un giocatore che realizza tiri precisi, finte e tiri in diagonale. Esistono due tiri che bisogna conoscere assolutamente per giocare in attacco: il Pull-Shot e lo Snake.

il Pull-Shot

Il primo consiste nel posizionare la pallina sul lato dell’ometto e spostarla lateralmente. È una tecnica facile che perfino i principianti possono realizzare.

lo Snake

Per lo Snake posiziona il polso sulla manopola degli attaccanti per rullare, facendo scivolare l’asta lungo la mano. Questo tiro molto potente richiede un po’ di allenamento.
Un altro tiro tipico del gioco all’italiana è la “napoletana” che consiste nel colpire la pallina con l’angolo dei piedi dell’ometto centrale dell’attacco per farla rimbalzare contro la sponda e andare direttamente in porta,

La difesa

Si deve posizionare il portiere e i difensori in modo da non lasciare troppo spazio all’altro giocatore. Se hai davanti un avversario esperto, questo spazio può essere una vera trappola. La difesa deve essere sempre in movimento durante la partita. Si può sorprendere la difesa dell’avversario realizzando il tiro corrispondente (per i giocatori con maggiore esperienza) o aspettare una buona occasione per realizzare un tiro potente. Infine, è consigliato mantenere gli ometti in diagonale, il portiere inclinato in avanti e i difensori all’indietro. È fondamentale non guardare gli ometti dell’altro giocatore ma concentrarsi sulla pallina Per quanto riguarda i tiri dalla difesa:
Quando si intercetta la pallina con i difensori, si ha solo una manciata di secondi per valutare la reazione dell’avversario e vedere come si posiziona per bloccare la pallina. A questo punto si hanno 3 possibilità:
  1. Il tiro. È un ottimo modo per mettere pressione all’avversario. I tiri diritti sono precisi, potenti e difficili da bloccare per l’avversario; i tiri in diagonale sono i tiri più comuni e consistono nel tirare la pallina non in centro ma leggermente di lato; i tiri contro le sponde sono effettuati direttamente contro le sponde laterali del calciobalilla.
  2. il passaggio alla mediana. Si tratta dei primi passaggi che bisogna imparare. Il passaggio può essere effettuato lungo la sponda o in diagonale con un tiro in diagonale nella direzione del giocatore all’estremità della mediana oppure con un tiro nella direzione di uno degli ometti centrali della mediana.
  3. i passaggi agli attaccanti. Questi passaggi sono realizzati soprattutto quando si gioca in doppio poich è più semplice in questo caso recuperare la pallina. Come per i passaggi alla mediana, questi passaggi possono essere effettuati lungo la sponda, con un tiro diritto o in diagonale.
In questo video vi è riportato un esempio di tiro molto efficace per i principianti che iniziano a giocare.
Torna alla Home page